Opere   |   Nascità della Vergine

Anton Domenico Gabbiani - (Firenze 1652-1726)

Nascità della Vergine

Olio su tela, 145 x 203 cm.

Bibliografia di riferimento:
F. S. Baldinucci, Vite di artisti dei secoli XVII-XVIII, 1725-1730, ed. a cura di A. Matteoli, Roma 1975, pp. 62-87.
I. E. Hugford, Vita di Anton Domenico Gabbiani pittor fiorentino, Firenze, 1762.

Maggiori dettagli
Condividi questa pagina su

Capolavoro classicista della maturità del pittore fiorentino Anton Domenico Gabbiani, l’opera, giunta a noi nella tela originaria e in perfetto stato di conservazione, è databile verosimilmente nel primo- secondo decennio del Settecento, dopo il soggiorno compiuto a Roma dall’artista, nel corso del quale ebbe modo di incontrare anche il suo vecchio allievo Benedetto Luti, nonché il geniale Carlo Maratta (deceduto nell’Urbe nel 1713).
Protetto dalla famiglia granducale dei Medici (da Cosimo III, al Gran Principe Ferdinando, a Vittoria della Rovere, al cardinale Francesco Maria), Gabbiani fu  conteso e apprezzato dalla nobiltà fiorentina (Corsini, Gerini, Incontri, Orlandini, Riccardi, Ridolfi, Rinuccini) che gli affidò la decorazione dei loro grandiosi palazzi di città.

Francesca Baldassari
Richiedi Info su Questa Opera

Compila il modulo e ti risponderemo rapidamente

Ho letto l'Privacy PolicyInformativa sulla Privacy ed autorizzo il trattamento dei dati personali